lunedì 1 giugno 2009

Se fossi una vera sportiva...

...posterei la ricetta della crema catalana. Ma non lo sono!
Sabato la mia squadra del cuore ha perso le semifinali contro il Perpignan. Sconfitta meritata, per carità, meritatissima. Non altrettanto meritata la vittoria dei nostri avversari catalani, che hanno ricevuto il biglietto per la finale su un piatto d'argento con gli omaggi dell'arbitro (che ha dato per buona una meta che non lo era) e di alcuni giocatori parigini a cui consiglio dei bei guantini di vinavil (vista la capacità di perdere la palla ogni volta che la toccano) o un potente paio di occhiali (per prendere la mira, prima di calciare la palla sempre tra le braccia degli avversari).
Vabbè, ormai è andata. Forza Clermont e giriamo pagina.
Prima di cominciare ad angosciarmi per le tristi figure che rischia la nostra nazionale in trasferta nell'emistfero Sud (ci aspettano due partite contro l'Australia e una contro i Tuttineri della Nuova Zelanda), saldo un debito ancora in sospeso con la gloriosa Irlanda, vincitrice del 6 Nazioni 2009 con una cavalcata inarrestabile che l'ha portata a sconfiggere tutte le squadre incontrate sul suo cammino.
Anche se un po' fuori stagione, ecco dunque il mio:

Manzo alla guinnes
Ingredienti:
un pezzo di scamone di manzo da circa 600 g
1 lattina di guinnes
2 cucchiai di farina
1 scatola di verdure per soffritto surgelate
1 noce di burro
sale, pepe, noce moscata (se piace)
Preparazione:
Tagliare la polpa di manzo a cubetti abbastanza grossi, infarinarla e metterla a dorare in un tegame antiaderente con la noce di burro. Quando si è ben colorita su tutti i lati, aggiungere le verdure del soffritto e lasciar cuocere qualche minuto, finché sono ben morbide, salando e pepando (se piace si può aggiungere della noce moscata: la ricetta originale non la prevede, ma ci sta molto bene).
Coprire la carne con la birra (attenzione che all'inizio fa molta schiuma) e lasciar cuocere a fiamma bassa per circa due ore. Se ce ne fosse bisogno, aggiungere un pochino d'acqua verso la fine, in modo da mantenere morbido il fondo di cottura.
Servire subito con contorno di patate lesse tiepide non condite.

6 commenti:

Profumissima ha detto...

Aaah, due mie passioni in una: un bel tocco di manzo e una pinta di birra :-D

kalligalenos ha detto...

Ti piacciono i gusti decisi, eh?
Buongustaia...

taksya ha detto...

Anche il clima ti ha aiutato... fino a pochi giorni fa, al massimo, potevi postare la ricetta per un sorbetto... e comunque avresti sudato!

Buono il manzo... e anche la guinness, ovviamente.

kalligalenos ha detto...

..per non parlare delle patate!

Gli irlandesi sanno come godersi la vita!

Dony ha detto...

Noto con disappunto che l'arbitro della tua squadra del cuore di rugby,si comporta tale e quale all'arbitro di turno,della squadra di calcio del PALERMO....Sono tutti UGUALI!!!!La ricetta merita, sono da poco rientrata dalla Calabria dove sembrava NATALE,per il freddo che c'era,se avessi avuto il computer,la mettevo subito in pratica....

kalligalenos ha detto...

Sì, Dony, il freschino di questi giorni invogliava parecchio ai cibi calorici: pensa che una seera io ho fatto la polenta!!!