giovedì 9 ottobre 2008

Distrazione

Devo arrendermi: sto invecchiando!
So che il mio aspetto inganna i più e so che, per determinate caratteristiche della mia psiche, in questo momento sto vivendo una seconda adolescenza, ma la conta dei neuroni parla chiaro.
Non è da me distrarmi mentre sperimento una nuova ricetta!
O, meglio, non è da me lasciarmi distrarre da faccende domestiche, qualunque cosa più divertente io stia facendo.
Fatto sta che, a causa di un improvviso raptus che mi ha spinto a mettermi a lavare subito i piatti, ho dimenticato in forno i biscotti. E me ne sono accorta dopo più di dieci minuti!
Li ho salvati in extremis, prima cioè che perendessero il gusto amaro del bruciato, ma l'aspetto ormai era irrimediabilmente "brown".
Peccato, perché la ricetta meritava senza dubbio una presentazione migliore. Si tratta di una variante dei classici cantucci alle mandorle che mi ha fatto conoscere Valeria (già meritoriamente citata in questo blog per altre delizie). Si tratta dei:

Cantuccini alle noci
Ingredienti:
350 gr di farina tipo ‘OO’
2 uova intere
170 gr di zucchero
200 gr di noci sgusciate
70 gr di burro
1/2 bustina di lievito vanigliato
1 o 2 cucchiai di nocino (o altro liquore a piacere)
Preparazione:
Preriscaldare il forno a 180°
Impastare tutti gli ingredienti insieme (anche nel mixer), fare quattro "sfilatini" e, con le mani, schiacciarli un pochino.
Infornare avendo l’accortezza di lasciare gli sfilatini un po’ distanti tra loro e appena si colorano un pochino (ci vorranno circa 16/18 minuti) toglierli dal forno. Lasciarli raffreddare per 10 minuti circa, tagliarli a fette oblique spesse circa 2 cm e rimetterli in forno per altri 15 minuti circa. Quando sono cotti spegnere il forno e lasciarli raffreddare senza tirarli fuori.

4 commenti:

Profumissima ha detto...

Quanto mi piacciono i biscotti alle noci!!! In effetti mi piace tutta la frutta in guscio, e ho anche un'attrazione fatale per le grassissime noci Macadamia...

taksya ha detto...

Per rimediare all'errore siamo state costrette a far sparire immediatamente tutti i biscotti... ed erano talmente cattivi che, alla fine, mi sono ritrovata a recuperare anche le briciole.

Non oso pensare (per il giro vita) come sarebbe stata la reazione davanti a quelli non bruciacchiati.

kalligalenos ha detto...

Ma allora, Profumissima, sei anche tu come me del segno dello scoiattolo con ascendente criceto...

kalligalenos ha detto...

Cara, anzi carissima Taksya! La vostra delicatezza non è passata inosservata.
Solo delle vere signore avrebbero potuto mentire con tanto garbo...